1

Compatibilità tra applicazioni e sistema operativo

Abbiamo visto come scaricare un’app direttamente dal’Android Market, ora noto come Google Play ma, forse, vi sarà capitato che il vostro tablet o smartphone non le supporti. Perché? Cosa succede? C’è una soluzione? Ecco una breve guida sulla compatibilità tra applicazioni e Sistema Operativo.

Sul Google Play tutte le informazioni

Quando andiamo a scaricare un’app dal Google Play, spesso non facciamo attenzione a tutto quello che troviamo scritto nella pagina iniziale: tante sono, infatti, le informazioni che leggiamo solo sommariamente e che tralasciamo. Molto importante è la colonna situata a sinistra, quella con le scritte più piccole, per capirci: qui troviamo una miniera di utili dettagli sulla nostra applicazione, partendo dalla valutazione (sino a 5 stelle), categoria, dimensioni o prezzo.

Tra le righe, come potete vedere direttamente dall’immagine a lato, anche la versione Android supportata (in questo caso2.2. e superiori) e la data dell’ultimo aggiornamento da parte della software house (che potrebbe comportare anche variazioni di compatibilità).

Sì, ma il mio dispositivo è superiore!

A volte, però, anche se siete in possesso di un dispositivo Android con versione superiore a quella minima supportata, il Google Play vi avviserà che non potete scaricare l’app: sulla colonna a destra, proprio sotto il titolo e l’icona dell’applicazione, troverete la casella gialla con sottolineato, appunto, l’incompatibilità con il vostro device (invece del classico rettangolino verde). Perché? Sono limiti dettati dagli stessi sviluppatori, a causa di risoluzioni di schermo (capita, ad esempio, con giochi in HD) o potenza del processore (questo, invece, il caso di smartphone a fascia bassa).

Ma una soluzione c’è!

Vogliamo a tutti i costi questa applicazione sul nostro Android? In questo caso serve un po’ di esperienza nel settore e seguire qualche procedura per far leggere al Google Play il nostro dispositivo come se fosse uno smartphone o tablet di ultima generazione. Per riuscirci è necessario avere richiesto i permessi di root del proprio dispositivo e, successivamente, scaricare delle app, dei gestori di file (come ES Gestore File) che ci permetteranno di modificare la percezione del nostro dispositivo da parte dell’Android Market e, di conseguenza, la compatibilità delle applicazioni.

Photo Credit: Google PlayPhotl.com 

Autrice: Gaia (208 Articoli)

Cresciuta giocando a Tetris e Super Mario, è appassionata di tecnologia sin dal suo primo incontro con la “My Magic Diary”. Con la maggiore età è arrivato anche l'amore per la scrittura, per tutto ciò che si può considerare creativo e per le serie TV: oramai trentenne, gira l'Italia collaborando per differenti siti e testate giornalistiche online.

Sito Web: gaiadalessandro

Contatti

Aspetta! Ci sono altri articoli che potrebbero interessarti:

Filed in: Easy Android Tags: , ,

Recent Posts

Bookmark and Promote!

  • god

    Quindi?

© 2017 Fashion Android. Tutti i diritti sono riservati. P.IVA: 06244890486 - SiteMap - Policy - Pubblicizza.
Powered by Marketing Cuneo | Redazione a cura di Francesca Oliva