Hamlet: il rompicapo che non ha nulla a che fare con Shakespeare

Giocare o non giocare? Che domande, assolutamente giocare! Soprattutto con il gioco della settimana, Hamlet. E non vi preoccupate, non è un sotterfugio per farvi leggere Shakespeare, ma una divertente app rompicapo tutta da provare!

E questo chi è?

Hamlet è un rompicapo di Alawar Entertainment con un protagonista alquanto bizzarro: un omino vestito con una tutina viola e una lampadina in testa, il cui scopo è, come da miglior tradizione videoludica, salvare la povera fanciulla, Ophelia, rapita del malvagio di turno, il King Claudius (la scelta dei nomi è tutta tratta da Shakespeare). Per riuscire nel suo intento deve superare ben 25 livelli, suddivisi in 5 macro aree, e composti ognuno da una schermata con tanto di rompicapo da risolvere. Cliccando su Hamlet vi verrà posto il quesito per riuscire a superare la schermata: purtroppo (primo punto negativo del gioco), il titolo è solo in inglese. Non è un ostacolo insormontabile perché la frase è corta, semplice e solitamente facilmente ipotizzabile (si tratta di entrare in una porta o raggiungere un determinato punto).

app hamlet

Help Me!

A volte (molto spesso), non riuscirete a capire come poter risolvere l’enigma e superare così il livello della schermata: non vi preoccupate, non siete le uniche. Il primo passo per riuscire nell’intento è quello di toccare tutti gli oggetti che incuriosiscono di più, vedere che cosa provoca il loro eventuale spostamento. Dopo questa fase di risoluzione pacata, potete passare a toccare istericamente ogni parte dello schermo per vedere se qualcosa si muove: non ci siete ancora riuscite? Non vi preoccupate, quando il contatore posto in basso a destra, quello con il punto interrogativo, per intenderci, avrà fatto un intero giro, potete toccarlo e, sotto forma di disegno, vi apparirà la sequenza giusta di movimenti (se i simboli in questione vi appaiono come semplici geroglifici, andate su Google, e cercate una delle tante soluzioni del gioco!)

Grafica old Style

Capitolo a parte merita la grafica: molto particolare, con una scelta cromatica molto particolare, ricca di dettagli e davvero molto curata!

Se questo Hamlet vi incuriosisce, andate su Google Play e scaricatelo subito! La versione è gratuita, anche se (e qui il secondo problema del titolo), dopo i primi livelli (intanto, però, vedete se vi piace) vi sarà chiesto di scaricare tutto il titolo a pagamento, o altre applicazioni gratuite per proseguire con l’avventura.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome