Marche di cellulari – Ecco le migliori

marche cellulari

Qual è la prima cosa che facciamo quando arriva il momento di cambiare smartphone o una nostra amica ci mostra il suo telefono? Controlliamo le marche dei cellulari!

Il marchio del nostro fedele dispositivo ha assunto un’importanza sempre maggiore. In un mercato che cresce e si diversifica, i maggiori produttori di device nel mondo si stanno caratterizzando con dei tratti che li distinguano dai competitor.

Alcune marche hanno un prezzo più basso, altre sono famose per il design più accattivante, altre ancora una fotocamera da paura o funzionalità uniche sul mercato.

Scegliere un brand piuttosto che un altro inoltre non è più solo una questione puramente estetica o economica: dice qualcosa di noi, chi siamo e cosa vogliamo dal nostro dispositivo.

Quindi quando vogliamo comprare i migliori smartphone iniziamo a chiedere pareri alle amiche, leggere recensioni online e sfogliare modelli e modelli alla ricerca di una marca di cellulare che ci convinca davvero.

Alcune ormai le conosciamo benissimo, come Samsung, Apple e Nokia, altre si stanno imponendo nel panorama mondiale, come i brand cinesi Huawei e Xiaomi. Alle loro spalle un gran numero di produttori emergenti e poco conosciuti, ma molto interessanti!

Qui vogliamo fare il punto sulle migliori sulle migliori marche, per aiutarti a trovare il cellulare che fa per te. Ecco le aziende leader nella telefonia, che hanno dato (o stanno dando) prova di affidabilità e qualità.

Marche di cellulari cinesi

Un nuovo vento orientale soffia sul mercato degli smartphone, e questa volta non proviene da Giappone, Corea del Sud o Taiwan Iniziamo a parlare di brand partendo dalla tendenza del momento: i device nativi della Cina.

Le marche di cellulari cinesi, infatti, si stanno scrollando di dosso la reputazione di offrire un prodotto di qualità inferiore rispetto ai famosi produttori asiatici.

Molte aziende crescono a velocità impressionanti, puntando sull’innovazione e sui prezzi competitivi. I cari vecchi HTC, Sony o LG invece sembrano perdere posizioni lasciando il posto a nuovi produttori mondiali: ecco quali.

Huawei – cellulari alla cinese

L’esempio più evidente di questa trasformazione sono i telefoni Huawei, i nuovi entrati nell’Olimpo degli smartphone più desiderati.

L’azienda è stata fondata nel 1987 a Shenzhen in una Cina che muoveva i primi passi per colmare il gap tecnologico con gli altri rivali del continente. Il nome, l’unione di due caratteri cinesi, si può tradurre in italiano con “fare alla cinese” (oppure atto magnifico).

marche cellulari cinesi huawei

Questa società ha due tratti caratteristici. Il primo è che si tratta formalmente di una cooperativa, cioè completamente di proprietà dei suoi dipendenti.

Il secondo è il suo investimenti nell’innovazione: è tra le prime società al mondo per numero di brevetti e quasi metà dei suoi “proprietari” lavora nel reparto ricerca e sviluppo.

Nel secondo trimestre del 2018 Hauwei è diventata il secondo produttore di smartphone al mondo sorpassando Apple, con modelli sempre più convincenti. Adesso punta al gradino più alto occupato da Samsung, una sfida anche tra costruttori di device con sistema operativo Android.

Huawei ha iniziato a farsi conoscere in Italia intorno al 2010, prima con la linea Ascend e poi rilasciando la linea Honor, diventata una marca di cellulare a sé stante.

OnePlus – un giovane successo

Un’altra marca di smartphone cinese in forte crescita è OnePlus. Sicuro l’avrete già sentita, eppure è stata fondata solo a fine del 2013 (anche lei a Shenzhen).

Come ha fatto a imporsi in così poco tempo in un mercato maturo e comandato dai big della tecnologia? Innovazioni a profusione e modelli con hardware e processori da top di gamma. Il tutto, a un prezzo estremamente competitivo.

cellulare marca oneplus

La produzione del primo prodotto, il OnePlus One, non è riuscita inizialmente a soddisfare tutta la domanda. Da qui allora sono nati gli altri modelli, tutti altrettanto potenti: OnePlus 2, X, 3, 3T, 5, 5T, 6 e 6T.

Dove può arrivare questa marca? La filosofia aziendale parla da sé: Never settle, traducibile con “mai accontentarsi”.

Xiaomi – una politica vincente

Xiaomi è un’altra azienda giovane fondata nel 2010 da Lei Jun, che in patria considerano un po’ l’emulo cinese di Steve Jobs.

Come per OnePlus, la società punta inizialmente su un cellulare low-cost ma di ottimo livello, lo Xiaomi Phone (Mi1) imponendosi all’attenzione dei media come marca di cellulari cinese emergente.

cellulare marca xiaomi

Prezzi aggressivi e hardware di ultima generazione sono il mix che hanno portato l’azienda alla ribalta e a imporsi soprattutto sul mercato online. I vari modelli di telefoni Xiaomi infatti vengono realizzati in lotti contenuti e a misura delle richieste dei consumatori, riducendo di molto l’invenduto.

Tutte le marche di cellulari

Insieme a questi marchi già citati troviamo una serie di agguerrite aziende in ascesa, come Lenovo, Wiko o Nubia. In declino, come detto, HTC, LG e Sony, che devono inseguire le giovani cinesi insieme a Nokia, Blackberry o Motorola.

Tranquille, non ci siamo dimenticati. È il momento di dare spazio ai brand più famosi tra tutte le marche di cellulari (inutile dirvi quali).

Samsung – la regina della Galaxy

Prima della nascita dell’universo smartphone, Samsung veniva fondata nel 1938 come azienda di distribuzione di generi alimentari e pasta fresca. Raffinò anche zucchero e lana negli anni Cinquanta, diventando la più importante azienda della Corea del Sud.

La disponibilità di capitali accumulati le permette di investire nel campo dell’elettronica, seguendo la scia del boom giapponese negli anni Sessanta. Iniziò così a realizzare televisori, elettrodomestici e molti altri articoli.

cellulare samsung

Crescendo a dismisura su più fronti, nel 1980 inaugura il settore dei telefoni mobili superando nel 2012 Nokia come il maggiore produttore mondiale. La sua linea di punta, gli smartphone Galaxy, si è imposta in tutto il mondo per vendite e indice di preferenza.

Apple – il melafonino

Completamente differente il cammino dell’azienda di Steve Jobs, fondata a Cupertino nel 1976 dentro suo il garage di casa con Steve Wozniak e Ronald Wayne.

Spinta dal suo visionario fondatore si è imposta negli anni come una delle aziende più innovative della Silicon Valley, prima con i computer e lettori mp3 (iMac e iPod), poi nel 2007 con il primo iPhone.

Da qui l’azienda della Mela si è presa gradualmente uno spicchio di mercato sempre maggiore, ponendosi in contrapposizione con Samsung e più in generale (lo sappiamo bene) con tutto l’universo Android.

Ora che di marche cellulari ne sai abbastanza, qual è la tua preferita?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome